Web News

cattive…compagnie.

Venne condotto un esperimento su alcuni bruchi processionari.

Essi avevano l’abitudine di seguire ciecamente il bruco che si trovava davanti a loro.

Gli insetti vennero disposti in un cerchio attorno al margine di un vaso da fiori, in modo che il primo bruco venisse a contatto con l’ultimo.

A quel punto vennero posti alcuni aghi di pino (il cibo dei bruchi processionari) all’interno del vaso. Gli animali iniziarono così a muoversi attorno al vaso, e fecero lo stesso per 7 giorni e 7 notti finchè sfiniti ed affamati non morirono.

L’ironia è che avevano avuto a disposizione una gran quantità di cibo facile da raggiungere.

Cosa ci insegna questa Storiella?

Esattamente come i bruchi processionari, la maggior parte di noi gira in tondo senza meta senza ottenere risultati, sebbene esistano grandi opportunità da cogliere ovunque.

onfondiamo la realizzazione con l’azione proprio come i bruchi.

Spesso facciamo molte cose ma senza ottenere risultati e sapete perchè?

Perchè per poter avere successo si devono stabilire priorità importanti, degli scopi specifici e non pensare a generalità prive di senso.

Commenti

commenti

Potrebbero interessarti anche questi...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close