La Trappola

C’era una volta un villagio che venne attaccato da un branco di cinghiali selvaggi.

Ogni giorno le bestie, entravano nel villaggio, razziandolo di tutto ciò che c’era di commestibile, e gli abitanti, dopo aver usato ogni mezzo per cacciarle via, erano disperati.

Un giorno, un vecchio saggio si avvicinò al Capo Villaggio offrendogli il proprio aiuto, e gli disse di seguire tutti i consigli per liberarsi delle bestie voraci:

” raccogliete tutto il cibo che riuscite a trovare nelle case e sistematelo nel mezzo di un campo, che sia perfettanente visibile”

si raccomandò il saggio, e gli abitanti, in preda alla disperazione seguirono il consiglio.

I cinghiali certamente non si fecero attendere, e dopo qualche esitazione, si avvicinarono al campo e divorarono tutto quello che c’era.

Dopo la prima volta, le bestie, le quali avevano compreso di poter usufruire liberamente della dispensa di cibo messa a loro disposizione, tornarono ogni giorno con la stessa voracità. Dopo qualche tempo, il vecchio saggio disse agli abitanti del villaggio di disporre quattro pali agli angoli del campo.

Gli animali naturalmente erano troppo indaffarati a divorare il cibo, per accorgersi di ciò che stava accadendo attorno a loro.

Il saggio allora disse agli abitanti di costruire un recinto attorno al campo dove i cinghiali mangiavano, con un ampio cancello attraverso il quale farli entrare.

Alla fine, completato il recinto, gli abitanti ne chiusero il cancello intrappolando i cinghiali al suo interno .

Cosa ci insegna questa Storiella?

Le abitudini , brutte o cattive, sono facili da prendere ma molto difficili da abbandonare.

I cinghiali sono rimasti intrappolati a causa della loro avidità, si erano abituati ad avere cibo gratuito e senza per questo dover lottare o rischiare di rimanere uccisi dagli abitanti del villaggio.

Se ne sono stati comodi a mangiare nel campo, non accorgendosi della trappola che si stava costruendo alle loro spalle.

Noi siamo, in un certo senso, come questi cinghiali.

Amiamo la comodità del nostro lavoro e della vita che conduciamo e spesso non realizziamo che in un modo o in un altro ne veniamo intrappolati.

Nella vita, cerchiamo la sicurezza e non la cosa più importante: la libertà.

Commenti

commenti



iscriviti_a_mfnewsmfnews 100% utile, 100% gratuita.






è gratis, non faccio spam e puoi cancellarti quando vuoi: parola di scout!


 

 

About marco.forconi

Laureato in Economia e Marketing, un forte background Informatico, opero nel settore IT/WEB dal 1995. Ho creato il mio primo sito web nel 1999 (lo ammetto, era inguardabile...). Ho collaboratoi con partners internazionali, prevalentemente in campo SEO e Web Marketing Applications/Software.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *