Ottusità imprenditoriale

Ottusità imprenditoriale significa fare un pessimo uso del marketing nella propria attività /azienda.

Sabato sera sono andato a mangiare una pizza, avevo preso un coupon tempo fa che stava per scadere.

Non è la prima volta che ne acquisto uno, sempre però per attività locali principalmente di ristorazione (sì, amo mangiare bene..) ma anche di ambito più squisitamente femminile.

E chi la sente sennò mia moglie 😉

Che c’entra il titolo con tutto questo?

C’entra, c’entra

Bene, sabato sera ho avuto per la prima volta una sorpresa: mi hanno chiesto la mail per eventuali future promozioni.

A onor del vero il modo in cui è stato fatto ed il tono mi hanno fatto cadere le braccia e anche altro (letteralmente: “se vuole può lasciarci la mail nel caso facessimo in futuro altre promozioni, non credo ma non si sa mai..”) ma per lo meno il tentativo c’è stato.

Racconto questo perchè quasi mai mi è successo di percepire un minimo di progettualità da parte dell’attività che ha emesso il coupon.

Generalmente acquisti, telefoni per prenotare, vai, mangi o fai la piega o quello che è l’oggetto del buono sconto e tanti saluti.

Il tutto molto spesso condito da una buona dose di spocchia e tono di sufficienza con una bella spolverata di seccatura.

Mi confronto con mia moglie e mi dice che a lei è successa più o meno la stessa cosa, a lei però due o tre volte la mail l’hanno chiesta.

Ieri, per curiosità, telefono ad alcuni amici e bene o male la musica è quella.

Allora la domanda che mi pongo è: ma perchè li fanno?

Vero è che il coupon per l’attività è un costo ( se ti danno con 3/4 euro una pizza, una bibita, dolce e caffè ben che vada rientrano delle spese) ma è innanzi tutto un investimento per il futuro.

Evidentemente l’unico obiettivo è quello di farsi conoscere sperando poi che il cliente nuovo torni, e con questo fine della progettualità.

Possibile che non venga in mente che il nuovo cliente va innanzi tutto incentivato a ritornare, che proprio in quanto nuovo va fidelizzato?

E allora, ad esempio, perchè non offrirgli 5 buoni con i quali può tornare a mangiare alla carta usufruendo di uno sconto consistente?

Perchè non fare in modo di ottenerne sistematicamente la mail?

Sono solo due piccoli e semplici esempi, ma quante sono le cose che si potrebbero fare!

Il coupon dovrebbe essere l’ingresso di un funnel creato ad arte che porta il nuovo cliente a diventare Cliente e questo non può avvenire se non gli dai più di quanto si aspetta.

Invece spesso ti trovi di fronte a limitazioni che fanno rizzare i capelli: il coupon vale solo per le pizze che sul menu costano meno di  7/8 euro, solo bibita in lattina e niente birra, dolce per il fruitore del coupon che non è fra quelli del carrello (successo questo sabato..) ecc.

Ottusità imprenditoriale allo stato puro.

Sono io ad essere stato particolarmente sfigato nelle mie esperienze o anche a te è capitato?

 

Commenti

commenti



iscriviti_a_mfnewsmfnews 100% utile, 100% gratuita.






è gratis, non faccio spam e puoi cancellarti quando vuoi: parola di scout!


 

 

About Giuseppe Trogolo

Oltre 30 anni di esperienza da Imprenditore offline nei settori Marketing e Impresa. Da oltre 10 anni mi occupo di Web Marketing dopo un necessario percorso formativo sulle nuove tecnologie di comunicazione e sul loro utilizzo a beneficio della crescita delle Attività di ogni dimensione. Conosco nel 2003 Marco Forconi e ne divento prima cliente/allievo, poi collaboratore ed ora faccio parte del suo Staff.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *