• La speranza è un dovere!

    Questa è una storia vera Il Dottor Henry Viscardi, nacque senza gambe e trascorse i primi sette anni di vita in un Ospedale, combattendo con tutte le proprie forze per vivere,  come bambino paralitico e a causa di varie deformità fisiche. A quel tempo il mondo era ignaro delle mille difficoltà che un individuo del genere si trovava giornalmente ad affrontare. Soltanto all’età…

    Leggi tutto »
  • L’orario giusto non esiste

    un uomo che lavorava come capoturno in una fabbrica, ogni mattina, recandosi al lavoro, passava sempre da una negozio di orologi e vi si fermava per aggiustare l’ora al proprio, per poi proseguire fino a lavoro. L’uomo ripeteva lo stesso gesto ogni giorno e alla fine il negoziante, molto incuriosito da questo comportamento, lo fermò e gli chiese spiegazioni. L’uomo…

    Leggi tutto »
  • Aiutati che Dio ti aiuta

    Un giorno un violento uragano colpì un villaggio. Furono evaquati tutti gli abitanti allo scopo di metterli in salvo, tutti eccetto un uomo che rifiutava ogni tipo d’aiuto dicendo: “Dio mi salverà, confido in lui”. Mentre il livello dell’acqua saliva paurosamente, una jeep si avvicinò all’uomo, che rifiutò d’essere aiutato dicendo: “Dio mi salverà, confido in lui”. L’acqua continuò a…

    Leggi tutto »
  • Venti Anni dopo

    Nel 1953 l’Università di Yale fece un’importante ricerca tra i suoi laureandi, chiedendo loro se avessero una chiara lista di mete da raggiungere, ed un piano specifico per riuscire a raggiungerle. Di tutti i laureandi solo il 3% aveva scritto le proprie mete in una lista. Vent’anni dopo nel 1973, quegli stessi laureandi vennero rintracciati e nuovamente intervistati. Il risultato…

    Leggi tutto »
  • Una questione di fiducia

    C’era una volta un funambolo così in gamba, da riuscire a camminare tra ben 2 palazzi di 20 piani ciascuno, su una corda tesa. Centinaia di persone assistevano affascinati, a quelle fantastiche esibizioni di coraggio ed abilità. Dopo aver camminato da solo sulla corda, prese la sua assistente sulle spalle e ricominciò con il suo numero. Di fronte a questo…

    Leggi tutto »