La Comunicazione delle aziende Italiane e il Marchese del Grillo

scopriamo cosa hanno in comune due cose apparentemente inavvicinabili

Ti ricordi il Marchese del Grillo interpretato da Alberto Sordi?

se hai risposto no, ti suggerisco di guardalo perchè è una commedia sopraffina, diretta dal Maestro Monicelli.

in breve, Nella Roma papalina del 1809 il marchese Onofrio del Grillo, nobile romano alla corte di Papa Pio VII, trascorre le sue giornate nell’ozio più completo. Il suo principale passatempo, che lo rende famoso in tutta la città, è costituito da innumerevoli scherzi e beffe dei quali risulta spesso vittima la sua aristocratica famiglia, composta da personaggi stravaganti e chiusi al mondo esterno.(fonte: wikipedia)

Una frase (che ti svelerò nel video…) spicca e segna in modo indelebile tutto il film e il personaggio principale.

Ma il motivo di questo articolo non è parlare di cinema, bensì porsi una domanda: sai quale relazione c’è tra il personaggio interpretato dal grandissimo Albertone e l’approccio comunicativo di molte aziende italiane? (troppe, ma fortunatamente non tutte…) 

Ecco il mio punto di vista (personale, ma non campato in aria, ovvero basato sui dati raccolti in un ventennio di consulenza aziendale) , pubblicato tempo fa sul mio canale Youtube, dove parlo di web marketing (Video Pillole di Web Marketing) ,  cercherò di dire le cose come stanno

Adesso mettiti una mano sulla coscienza e rifletti:

Se riconosci questo approccio nella Tua azienda (non importa la dimensione o il fatturato...) , allora è il caso di correre subito ai ripari

Se invece hai la certezza (ovvero lo hai chiesto al tuo pubblico e  loro ti hanno risposto) che quel modello non ti appartiene, sei sulla buona strada, ma ricorda che c’è sempre da migliorare perchè i i cambiamenti sono sempre dietro l’angolo

Commenti

commenti

Tags

Potrebbero interessarti anche questi...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *