Web News

Money is in the List (i soldi sono nella lista)?

L’espressione più sentita quando si parla di mailing list e conseguentemente di Autorisponditore è “Money is in the list” – I soldi sono nella lista.

Assolutamente vero, la lista, per un marketer, corrisponde a quello che nel marketing offline è chiamato il “Portafoglio Clienti” e che ogni Azienda per piccola che sia deve avere per prosperare nella propria attività.

Ma ciò che fa diventare “viva” una lista sono i messaggi di follow up, quelli che vengono impostati per essere inviati in automatico al nuovo iscritto e che ti consentono di stabilire una comunicazione con lui al fine di conquistarne l’interesse e in seguito la fiducia.

Quello del follow up deve essere un lavoro costante e non limitato ad un paio di mail casomai zeppe di offerte.

Il primo messaggio che il nuovo iscritto riceve, dovrebbe essere una tuo “biglietto da visita” che lo informa su chi sei, su quali saranno i contenuti delle comunicazioni che riceverà da e contenente anche un accenno a quali sono i prodotti ed i servizi che sei in grado di offrirgli.

Nel secondo messaggio devi porre maggiormente l’accento sui prodotti ed i servizi, evidenziando i vantaggi che il tuo lettore ha nell’utilizzarli.

Nei successivi fornisci anche al tuo lettore informazioni di valore, in tal modo non apparirai solamente come uno che comunica con lui solo per “appioppargli” qualcosa, come sempre bisogna prima dare per poi ricevere.

Quando fai una campagna di promozione di un prodotto alla tua lista di iscritti, devi essere cosciente che generalmente la decisione di acquistare avviene dopo almeno 6-7 mail.

Quindi è importante catturare e mantenere alta l’attenzione di chi ti legge, e il primo strumento che hai per raggiungere l’obiettivo è il titolo della tua mail.

Il titolo deve essere stimolante, quasi coercitivo nei confronti dell’attenzione del lettore al punto da fargli venire “la voglia” di leggere il contenuto del messaggio.

Altro punto importante è la chiusura del messaggio: assicurati sempre di chiuderlo dando il senso che esso sia solo la “prima puntata”, fai in modo che si abbia la sensazione che qualcosa è stato lasciato in sospeso fino al messaggio successivo

See you soon!

Giuseppe

Commenti

commenti

Potrebbero interessarti anche questi...

2 thoughts on “Money is in the List (i soldi sono nella lista)?”

  1. Grandi verità il denaro sta nella lista. Infatti facciamo di tutto per incrementare il numero dei partecipanti alla lista. Ma quello come dici tu è solo l’inizio.
    Poi dobbiamo mantenere i contatti con il Followup.

    Buona giornata.
    Giuseppe

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close