Web Marketing

Nicchia di Mercato

Come scegliere la propria nicchia di mercato

è l’operazione in assoluto più importante da mettere in atto quando si intende affrontare una qualsiasi attività di business su Internet.

Paradossalmente, nella stragrande maggioranza dei casi, questo non avviene, anzi accade proprio l’esatto contrario:

le persone cominciano a vendere un prodotto senza nemmeno domandarsi se esiste un mercato!

È evidente che non porsi questa domanda porterà inevitabilmente al fallimento completo di qualsiasi attività orientata all’offerta di prodotti o servizi sul nostro sito.

In questo documento cercherò di condensare le molte informazioni sono disponibili sull’argomento disseminate per la rete, cercando di renderle il più concise possibile e allo stesso tempo facile da capire e da utilizzare da parte di chiunque, incluso le persone meno esperte.

Come prima cosa dobbiamo capire cosa si intende per “nicchia di mercato”.

Per nicchia di mercato si intende un particolare segmento di mercato altamente specializzato, facciamo un esempio pratico per chiarire il concetto.

Supponiamo di voler aprire un sito per la Nicchia

“bricolage”

Questa parola non può rappresentare un mercato di nicchia, a meno che non si effettui una ulteriore sotto selezione molto specifica

Addentriamoci quindi nell’ambito del settore Bricolage (appunto è un settore di mercato e NON una NICCHIA di mercato), e scegliamo, semrpe a titolo di esempio:

“vernici per legno”

avremmo certamente eseguito una prima scrematura, ma possiamo anche andare più in profondità e magari scegliere

vernici atossiche legno

oppure

“vernici naturali legno”

È evidente, anche per l’occhio meno esperto, che sarà molto più semplice creare un sito specializzato in questa nicchia di mercato che non crearne uno che parli dalle viti ai bulloni per arrivare ai materiali da costruzione, passando per gli utensili manuali, elettrici eccetera eccetera

Quanto sopra soltanto un semplice esempio ma spiega in maniera molto chiara il concetto di nicchia e anche quello legato alla scelta della tipologia di parole chiave (Keywords) che andremo ad utilizzare, ovvero le “Long Tail”.

Long Tail Keyword

(e la Differenza con Short Tail)

Questa parola, tradotta letteralmente, significa “parole chiave coda lunga” il che, a parte essere una definizione abbastanza simpatica, non ci aiuta molto a capire, per questo è molto meglio spiegare più nel dettaglio cosa sono e a cosa servono.

Prendiamo nuovamente la nicchia definita nel paragrafo precedente al titolo di esempio:

All’inizio della nostra ricerca avevamo identificato la parola chiave ” bricolage”, quindi si trattava di una sola parola, che sarebbe stata di tipo “Short Tail”, che tradotta letteralmente significa “coda corta”.

Poi siamo passati a vernici per legno, passando così ad utilizzare due parole invece di una, allungando così la nostra “coda”

Infine siamo arrivati alla nicchia e parola chiave finale ” vernici atossiche per legno”, che è decisamente più lunga delle precedenti, ovvero è una parola chiave con una “coda lunga”: abbiamo ottenuto la nostra Long Tail Keywords 🙂

Perchè Utilizzare le Long Tail keywords?

Questo tipo di parole chiave, eccellenti per creare business in nicchie di mercato definite, hanno un doppio grosso vantaggio per te:

1.Si rivolgono a potenziali compratori perfettamente definiti

il che aumenta esponenzialmente le possibilità di vendita: se offro una bibita fresca ad una persona che sta attraversando il deserto, avrò una risposta assolutamente migliore che se la offrissi a un’eschimese.

2.permettono di ottimizzare il nostro lavoro SEO

per ottenere un buon posizionamento sui motori di ricerca esclusivamente rispetto alla concorrenza di quello specifico settore, che sicuramente sarà infinitamente più piccola rispetto alla semplice parola “bricolage”.

Ecco perché moltissimi esperti in tutto il mondo stanno consigliando fortemente l’utilizzo di questa tecnica: avremo sicuramente più probabilità di successo quanto più selettivi saremo nell’individuare la nostra nicchia di mercato e le relative parole chiave su cui eseguire la nostra futura indicizzazione del sito Web.

adesso è necessario passare alla verifica e ricerca delle Keywords utilizzando gli strumenti che Google ci mette a disposizione  seguendo la videoguida che trovi qui

http://www.marcoforconi.com/videoguide/ricerca-mercato-e-keywords/

Commenti

commenti

Potrebbero interessarti anche questi...

Close