Creare un Gruppo Facebook è utile? Dipende…

creare un gruppo Facebook, Come Creare un Gruppo Facebook. come attivare un gruppo su Facebook, eccetera eccetera…

Ancora oggi molto spesso trovo su Internet moltissime persone che cercano la soluzione a domande come queste

Personalmente mi risulta molto strano perché da un parte sappiamo tutti che creare un gruppo su Facebook è cosa estremamente semplice e pressoché completamente automatica, oltre che gratuita

Per contro si potrebbe pensare che mancano le informazioni, ma anche in questo caso non è vero perché ci sono davvero centinaia di siti che spiegano in vari modi e passo per passo quello che c’è da fare per arrivare al risultato richiesto.

Ovviamente anche Facebook stessa mette a disposizione le informazioni necessarie (clicca qui)

Mi viene quindi da pensare che le persone che fanno questo tipo di ricerche non hanno praticamente nessun tipo di cognizione tecnica che gli permetta di fare un operazione così basilare come quella di aprire un gruppo.

Su questo non c’è niente di male, ci mancherebbe altro, ma il problema è di altra natura, ovvero sarebbe utile porsi la seguente domanda:

Creare un Gruppo Facebook è sempre una cosa utile?

Dipende! 😉

Personalmente credo che chi non ha esperienza non dovrebbe aprire un suo gruppo.

Una persona che non ha alcun tipo di esperienza e non sa nemmeno da che parte cominciare per creare un gruppo, quali capacità avrà di mantenere attivo il gruppo stesso? Avrà le

capacità di moderare gli eventuali commenti, lo spam, e tutte le altre cose che fisiologicamente arriveranno all’interno del gruppo stesso?

Sarà in grado di fornire contenuti di valore?

Mi piacerebbe pensare che a tutte queste risposte si possa rispondere positivamente, ma la realtà dei fatti dice esattamente il contrario, infatti sappiamo bene che la stragrande maggioranza dei gruppi su Facebook è di un qualità pessima.

Quindi chi non ha esperienza non dovrebbe aprire un suo gruppo?

Secondo me è esattamente così… Sarebbe meglio partecipare a gruppi già formati e ben gestiti perché comunque la potenzialità di contatto è esattamente la stessa ed è veramente improbabile che non esista già un gruppo che non parli dell’argomento a cui la persona è interessata.

Così facendo questa persona capirebbe meglio il funzionamento dei gruppi e potrebbe addirittura diventare un moderatore di un gruppo più grande acquisendo così molta più familiarità sui sistemi e, cosa non da poco, migliorare la propria visibilità sull’argomento di cui è interessato.

Mentre invece sempre più spesso vediamo gruppi abbandonati a se stessi, pieni di spam, senza alcun valore (ne parlo in questo articolo), che fanno perdere tempo nelle ricerche di gruppi tematici, fino ad arrivare a quelli che sono “nati già morti” ovvero aperti da 2 o 3 anni e che hanno al loro interno 10 persone iscritte.

Creare un gruppo su Facebook è un eccellente possibilità di creare un canale di comunicazione attiva, ma deve essere realmente utile a coloro i quali vogliono confrontarsi su un certo argomento.

viceversa si tratta solo di perdere tempo, farlo perdere agli altri e, quel che è peggio, continuare a gonfiare di contenuti inutili questo social network che, purtroppo, sta facendo sempre più crescere il volume delle cose pubblicate ma con un costante declino verso il basso della loro qualità

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.